4 caratteristiche indispensabili se vuoi essere self-empowered

In inglese si dice  Self Empowerment ma è un concetto che nasce in Italia (Bruscaglioni, 1991) sulla scia di ricerche americane nell’ambito della Psicologia Positiva e potremmo tradurlo come potenziamento di sé, intendendo con questa parola la capacità di accrescere il proprio potere personale agendo su 4 dimensioni:

  • Autoefficacia;
  • Collocazione interna della causalità;
  • Speranzosità;
  • Pensiero positivo.

Cosa significa esattamente accrescere il proprio potere personale?

Significa riuscire ad avere una visione di sé come protagonista della propria vita, ovvero come individuo in grado di:

  1. desiderare (essere un “io desiderante”, con le parole di Bruscaglioni), aprendosi a possibilità mai esplorate;
  2. crearsi rappresentazioni positive della realtà desiderata;
  3. avere consapevolezza delle capacità e risorse utili a realizzare il desiderio che si possiedono o che si possono acquisire e fiducia in esse;
  4. passare dal pensiero all’azione con un reale tentativo di realizzazione del desiderio, un utilizzo ottimale delle risorse e la capacità di accogliere e comprendere i feedback del contesto per correggere il tiro, affrontare gli ostacoli e reagire al fallimento.

Questo concetto, utilissimo a livello personale e relazionale, trova spazio anche nei luoghi di lavoro dove diventa la chiave di volta per trasformare il potenziale in performance, specie quando si affrontano cambiamenti delicati.

E tu ti senti una persona (o un’azienda) self-empowered?

Se non è così, nel prossimo articolo parleremo di cosa puoi fare e ti proporremo un esercizio facile facile per iniziare subito il tuo processo di potenziamento.

GD Star Rating
loading...

Dott.ssa Laura Caminiti

HR Consultant, specialista in selezione e formazione delle Risorse Umane Socia fondatrice, amministratrice e responsabile di PsicologiaOK EMAIL: caminiti.laura@gmail.com Sono una persona socievole e dinamica, aperta alle novità e al cambiamento. Da bambina ho sognato di fare il prestigiatore, il meccanico, lo scienziato, l’artista, il veterinario...poi a un certo punto mi sono accorta che mi piaceva osservare le persone. Così ho scelto la Psicologia e, poco più avanti nel percorso, ho conosciuto e mi sono innamorata della Psicologia del Lavoro e di tutto ciò che ruota intorno al settore delle Risorse Umane. Oggi sono una Psicologa del Lavoro e delle Organizzazioni iscritta all'Albo degli Psicologi della Regione Lazio (n° 18846). Specialista in valutazione, selezione e sviluppo delle Risorse Umane. Sono appassionata di nuovi media e coltivo questo interesse attraverso la redazione e diffusione di articoli di psicologia sul web. Sono una persona che ama darsi da fare, appassionata studiosa delle dinamiche umane, che ha fatto della valorizzazione delle Risorse Umane e della diffusione della cultura in ambito HR la sua missione. Ho avuto modo di confrontarmi anche con il mondo della ricerca e dell'elaborazione dei dati collaborando con importanti case editrici per progetti di adattamento e sperimentazione di test per l’assessment psicologico. In passato ho accumulato una buona esperienza nei servizi educativi e di comunità, principalmente rivolti all'infanzia ma anche alle famiglie in situazione di disagio sociale. La mia frase preferita: “Accadono cose che sono come domande. Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde” (Alessandro Baricco)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *