La zattera sul fiume

L’obiettivo del gioco/test è far arrivare tutte le persone dall’altra parte del fiume trasportandole con la zattera.
Le regole sono semplici:

  1. Sopra la zattera possono salire al massimo 2 persone per volta
  2. Il padre non può rimanere con nessuna delle figlie senza la presenza della madre
  3. La madre non può rimanere con nessuno dei figli senza la presenza del padre
  4. La prigioniera non può rimanere da sola con alcun componente della famiglia
  5. Solo il poliziotto e i genitori possono guidare la zattera. Per far partire la zattera usare la leva rossa

Non c’è un punteggio, l’unica cosa da fare è risolvere il problema in 15 minuti.
Curiosità: questo gioco è usato da alcune ditte giapponesi per i colloqui di lavoro 🙂

Per giocare clicca sull’immagine e scarica il test. Buon divertimento!

 

 

 

GD Star Rating
loading...

Dott.ssa Laura Caminiti

HR Consultant, specialista in selezione e formazione delle Risorse Umane Socia fondatrice, amministratrice e responsabile di PsicologiaOK EMAIL: caminiti.laura@gmail.com Sono una persona socievole e dinamica, aperta alle novità e al cambiamento. Da bambina ho sognato di fare il prestigiatore, il meccanico, lo scienziato, l’artista, il veterinario...poi a un certo punto mi sono accorta che mi piaceva osservare le persone. Così ho scelto la Psicologia e, poco più avanti nel percorso, ho conosciuto e mi sono innamorata della Psicologia del Lavoro e di tutto ciò che ruota intorno al settore delle Risorse Umane. Oggi sono una Psicologa del Lavoro e delle Organizzazioni iscritta all'Albo degli Psicologi della Regione Lazio (n° 18846). Specialista in valutazione, selezione e sviluppo delle Risorse Umane. Sono appassionata di nuovi media e coltivo questo interesse attraverso la redazione e diffusione di articoli di psicologia sul web. Sono una persona che ama darsi da fare, appassionata studiosa delle dinamiche umane, che ha fatto della valorizzazione delle Risorse Umane e della diffusione della cultura in ambito HR la sua missione. Ho avuto modo di confrontarmi anche con il mondo della ricerca e dell'elaborazione dei dati collaborando con importanti case editrici per progetti di adattamento e sperimentazione di test per l’assessment psicologico. In passato ho accumulato una buona esperienza nei servizi educativi e di comunità, principalmente rivolti all'infanzia ma anche alle famiglie in situazione di disagio sociale. La mia frase preferita: “Accadono cose che sono come domande. Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde” (Alessandro Baricco)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *