Se vincessi alla lotteria…

Probabilmente ognuno di noi, almeno una volta nella vita, ha fantasticato su cosa potrebbe fare se vincesse una gran quantità di denaro alla lotteria, magari prefigurandosi scenari magnifici in cui il benessere regna sovrano.

Due ricercatori dell’Ecole d’Economie de Paris hanno deciso di vederci chiaro:

ma davvero vincere una grossa somma alla lotteria vorrebbe dire stare meglio?

Lo studio che hanno condotto si è concentrato sulle condizioni di salute: salute generale, salute fisica e mentale. In più hanno anche voluto verificare se la somma vinta ad una lotteria è legata al consumo di alcool e sigarette.

Per realizzare il progetto è stata scelta la Gran Bretagna, nazione di grandi giocatori (fra gli inglesi circa il 60% gioca alla lotteria nazionale e tra il 2007 e il 2008 hanno speso 5bilioni di dollari in lotterie varie) che possiede una vastissima banca dati relativa alle vincite e ad altre caratteristiche degli intervistati, fra cui alcune informazioni sullo stato di salute. I ricercatori hanno confrontato le dichiarazioni degli intervistati sulle loro condizioni di salute prima di una vincita (separando le grosse vincite dalle vincite minori) e 2 anni dopo.

I risultati sono stati in parte inaspettati.

Non è dimostrato che l’entità della vincita influenzi lo stato di salute generale: le persone dichiarano uno stato di benessere complessivo più o meno simile a quello degli anni precedenti sia che abbiano riscosso grosse somme di denaro che vincite modeste. Al contrario è vero che più si vince e più si dichiara di avere un buon equilibrio psichico, maggiore capacità di prendere decisioni, di far fronte ai problemi, di essere concentrati e maggiore fiducia in sé stessi.

Non ci sono miglioramenti sul versante fisico: avere vinto molto o poco non è legato ad avere una pelle più bella, articolazioni più sane, migliori capacità digestive e respiratorie. Sorprendentemente vincere di più vuol dire iniziare con maggiore probabilità a fumare rispetto a chi ha vinto poco e consumare più alcool… abitudini di vita che a ben vedere poco hanno a che fare con polmoni funzionanti e pelle vellutata!

References:

Apouey B. and Clark A. E., Winning Big but Feeling no Better? The Effect of Lottery Prizes on Physical and Mental Health (December 1, 2009).

Articolo consulatabile in: http://www.parisschoolofeconomics.com/clark-andrew/IHLottery_26_Jan_2011.pdf.

GD Star Rating
loading...

Dott.ssa Elena Amistà

curatrice della rubrica "rassegna stampa scientifica" Psicologa (iscrizione all’Ordine degli Psicologi del Piemonte n°5820), laureata nel 2008 in Scienze della Mente, presso l’Università degli Studi di Torino, ha frequentato master biennale in Metodi Qualitativi per la Ricerca Applicata all’Indagine Sociale e di Marketing dell’Università Cattolica di Milano. Da sempre interessata ai temi della metodologia della ricerca in ambito psicologico e sociale, coltivo la passione della “buona ricerca” prima di tutto tenendomi informata! Svolgo attività di ricercatore e intervistatore per diversi enti e istituti di ricerca e attività didattica presso l’Università della Valle d’Aosta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *